Fatti non foste a viver come bruti...

Il nostro Istituto ha il piacere di ospitare, mercoledì 20 marzo alle ore 11,30 presso l'aula magna di San Pietro in Cariano, Alessandro Anderloni e il suo monologo teatrale dal titolo "Alessandro Anderloni dice Dante".

In un’ora e mezza, dopo una prima parte di fascinazione per Dante e per il suo poema, Anderloni percorrerà il canto XXVI (il canto di Ulisse), ne darà elementi di comprensione, coinvolgerà i partecipanti facendo recitare e poi ascoltare esempi di letture passate, infine reciterà per intero il canto.

«Come diceva il critico letterario Thomas Eliot», spiega Anderloni, «alla lettura della Commedia, anche non comprendendo del tutto il significato dei versi, può accadere di essere sferzati dalla forza della bellezza e della poesia. E i giovani questa forza la percepiscono subito. “Dire” con loro la Commedia è piantare un seme che si porteranno dentro per sempre». Non è una conferenza, sottolinea, «ma un’esperienza poetica».

Lo spettacolo si colloca nell'ambito delle attività proposte dalla Commissione cultura, in collaborazione con il Dipartimento di Lettere del Liceo, ed è rivolto alle classi terze e quarte del Liceo che hanno aderito alla proposta e ad eventuali altre classi che volessero partecipare fino ad esaurimento posti.


Pubblicata il 12 marzo 2019

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.