Il percorso del liceo linguistico è indirizzato allo studio di più sistemi linguistici e culturali. Studiare lingue e culture straniere amplia la riflessione sulla propria lingua e sulla propria cultura, sviluppa una coscienza cosmopolita per orientarsi nella complessità della dimensione interculturale, rinforzando l’autonomia e le capacità relazionali. Guida lo studente a maturare le competenze necessarie per acquisire la padronanza comunicativa di tre lingue, oltre l’italiano e per comprendere criticamente l’identità storica e culturale di tradizioni e civiltà diverse nonché l'interpretazione delle loro opere letterarie, filosofiche e artistiche, senza trascurare l’area tecnico- scientifica.

Gli studenti, a conclusione del percorso di studio, oltre a raggiungere i risultati di apprendimento comuni, a tutti i licei dovranno:

  • avere acquisito in due lingue moderne strutture, modalità e competenze comunicative corrispondenti almeno al Livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento;
  • avere acquisito in una terza lingua moderna strutture, modalità e competenze comunicative corrispondenti almeno al Livello B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento;
  • saper comunicare in tre lingue moderne in vari contesti sociali e in situazioni professionali utilizzando diverse forme testuali;
  • riconoscere in un’ottica comparativa gli elementi strutturali caratterizzanti le lingue studiate ed essere in grado di passare agevolmente da un sistema linguistico all’altro;
  • essere in grado di affrontare in lingua diversa dall’italiano specifici contenuti disciplinari;
  • conoscere le principali caratteristiche culturali dei paesi di cui si è studiata la lingua, attraverso lo studio e l’analisi di opere letterarie, estetiche, visive, musicali, cinematografiche, delle linee fondamentali della loro storia e delle loro tradizioni;
  • sapersi confrontare con la cultura degli altri popoli, avvalendosi delle occasioni di contatto e di scambio.

QUADRO ORARIO LICEO LINGUISTICO

Linguistico

La seconda e terza lingua straniera sono tedesco e spagnolo per compatibilà con l’assegnazione di organico.

Dall'anno scolastico 2018-19 vi è la nuova curvatura: 4 ore settimanali per ogni lingua straniera per ciascun anno di corso.

Dalla classe terza è previsto l’insegnamento in lingua straniera di una materia non linguistica (CLIL). Dalla classe quarta è previsto inoltre l’insegnamento, in una diversa lingua straniera, di una ulteriore materia non linguistica (CLIL).

Il diploma di Liceo linguistico consente l’accesso ad ogni facoltà universitaria.

È consigliato per l’iscrizione successiva a scuole di formazione superiore per interprete simultaneo.



Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.